Visualizzazione post con etichetta Libri Lee Child. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Libri Lee Child. Mostra tutti i post

Il ricercato

Ragazzi, prendete il libro di storia e geografia che oggi parliamo del Nebraska. E' qui che troviamo Jack Reacher in questa nuova avventura che coinvolge FBI, CIA e polizia locale. Oltre a lui fanno parte della storia anche Victor Goodman, lo sceriffo, Julia Sorensen, agente dell'FBI e McQeen. Uno strano omicidio mette in moto tutta la storia e poco per volta, oltre allo sceriffo, arrivano agenti dell'FBI e della CIA in quanto la faccenda è alquanto sospetta. Intanto Reacher fa l'autostop e viene caricato in macchina da tre persone ed è qui che l'ex poliziotto militare viene coinvolto nell'avventura. Come al solito, tramite il suo fiuto, il suo modo di pensare e la sua intelligenza mette a fuoco alcuni particolari, si convince che anche lui fa parte della grande messa in scena montata da un gruppo terroristico, e decide di dare una mano durante le indagini. Ma come al solito lo fa a modo suo: ed è ancora questo che permette a Lee Child di creare false piste ed intrecci più o meno reali che tengono viva la storia, la rendono accattivante e legano il lettore agli sviluppi ed ai colpi di scena che si susseguono uno dopo l'altro. Certo che Reacher ci mette del suo, non bada a quali mezzi utilizzare per far fuori il nemico (come in ogni sua avventura) e venire a capo di questo intreccio così complicato. Ed intanto facciamo anche la conoscenza di Kansas City e del Nebraska: uno stato i cui confini sono un quadrato tagliato da due strade perpendicolari tra di loro e con intorno il nulla, se non qualche piccolo paesino sperduto e tanti campi. Poi gli stati con cui confina, ed i suoi abitanti. E le vecchie basi dell'esercito, con la loro storia, la loro nascita ed il oro disuso. Si, perché, oltre la storia avvincente, penso che Lee Child voglia farci conoscere, avventura dopo avventura, come si viva nei vari stati americani e più in generale negli Stati Uniti d'America. Per questo penso che le avventure di Jack Reacher non finiranno qui, ma ce ne saranno ancora almeno una quarantina. E per concludere una curiosità svelata come gioco durante una discussione: come si fa a parlare per un minuto senza usare mai la lettera A? La soluzione all'indovinello sarà svelata solo a chi vorrà leggere questa nuova e irresistibile avventura del pluridecorato ex poliziotto militare.


Le avventure di Jack Reacher (17)
In una desolata contea del Nebraska, un uomo fa l'autostop nella notte. È Jack Reacher, ex poliziotto militare, che vive ormai alla giornata ed è diretto in Virginia. Finalmente, un'auto decide di fermarsi: a bordo ci sono due uomini e una donna, tutti in uniforme aziendale. Colleghi di lavoro in trasferta? Probabile, ma c'è una strana atmosfera in auto... Intanto, a pochi chilometri da lì, è stato scoperto un omicidio: un uomo brutalmente ucciso in una vecchia stazione di pompaggio. La vittima non è un cittadino qualsiasi: per lui si mobilitano subito l'FBI, l'Antiterrorismo e perfino la CIA. Inizia così una vera e propria caccia all'uomo, in cui si profila sempre più netta l'ombra della minaccia terroristica internazionale...

La verità non basta

Cosa dire ancora di Jack Reacher? Pronto all'azione, armato, veloce, intelligente, dotato di spirito di osservazione e di intuito. Tutte capacità che ancora una volta si dimostrano necessarie per svelare il mistero che si cela dietro la morte di una bellissima ragazza e che forse è legata ad altre morti sospette. Con la polizia del paese che sembra brancolare nel buio ed una base americana a fare da sfondo con i suoi segreti. Lui lavora sotto copertura ed è ancora un maggiore della polizia militare.
La sorpresa di questa nova avventura sta proprio in questo: Jack Reacher è ancora sotto le armi ed è proprio in questa occasione che veniamo a conoscere il mistero che si cela dietro l'abbandono delle armi del nostro eroe che in tutte le altre avventure abbiamo poi incontrato come libero cittadino. Da non perdere se si vuole conoscere l'antefatto che determinerà l'abbandono della carriera militare del nostro eroe.



Le avventure di Jack Reacher (16)

Carter Crossing, Mississippi. La ragazza è bellissima, vestita di bianco, e ha la gola tagliata, forse ha anche subito degli abusi. Teatro dell'omicidio è una sperduta cittadina che deve le sue alterne fortune alla vicinanza con Fort Kelham, importante base dell'esercito americano in cui è di stanza anche il capitano Riley – figlio di un potente senatore – che secondo le prime indagini aveva da tempo una relazione con la vittima. E non si tratta dell'unico caso di omicidio in cui la vittima era una donna che frequentava i militari di stanza alla base. Il Pentagono affida allora la delicata indagine a Jack Reacher, maggiore della polizia militare, che ben presto comprende di avere per le mani il caso più scottante della sua carriera...

Un passo di troppo

Come al solito Reacher è infallibile, un uomo che ha fatto dell'avventura il suo mestiere. Un libro da leggere tutto d'un fiato, fatto di colpi di scena fino all'ultima pagina quando finalmente verrà svelato il bandolo della matassa. Senza lesinare colpi di scena e un'intuizione finale di Reacher, ancora una volta Lee Child ci sa stupire con un'avventura delle sue, in cui ogni minimo dettaglio viene descritto minuziosamente e che permette al lettore di immedesimarsi nel protagonista.



Le avventure di Jack Reacher (15)

Qualcosa per Jack Reacher anche bere un caffè in un locale può segnare l’inizio di un’avventura. infatti attira la sua attenzione dietro la vetrata del bar: strani movimenti intorno a una Mercedes. E il proprietario dell’auto, Edward Lane, ha notato Jack. E ha capito di aver bisogno di lui. Nella Mercedes c’era il riscatto per sua moglie e sua figlia, che sono state rapite. Il denaro però è scomparso, la donna e la bambina non sono tornate a casa e ora Lane teme per la loro vita. Forse Reacher può aiutarlo a capire cos'è successo, e lui non è certo il tipo da tirarsi indietro, men che meno quando si rischia di fare un passo di troppo...

Una ragione per morire




Le avventure di Jack Reacher (14)

Nebraska. Quando Jack Reacher si presenta alla reception di un motel sperduto nel nulla vuole solo una tazza di caffè e una stanza, ma è destinato a imbattersi in un incubo. Tutto comincia con la telefonata di una donna che ha bisogno di cure. Il medico, appollaiato al bancone del bar, è ubriaco fradicio e non sembra in grado di guidare. Reacher gli fa da autista e scopre che la donna ha il naso fracassato per colpa del marito, Seth Duncan, spavaldo rampollo di una ricca famiglia. Dopo aver prestato soccorso alla donna, Reacher decide di impartire una dura lezione al marito, scatenando però la reazione della famiglia Duncan, che organizza una caccia all'uomo...

L'ora decisiva




Le avventure di Jack Reacher (13)

Bolton, South Dakota. Un penitenziario federale circondato dai ghiacci ma incendiato dalla tensione. Mancano 61 ore al processo più importante mai avvenuto da quelle parti e c’è una testimone da proteggere. Janet Salter è un’innocente bibliotecaria in pensione, ma ha visto qualcosa che non avrebbe dovuto vedere. L’ultima cosa di cui Bolton ha bisogno è l’arrivo di uno «straniero» ingombrante e pericoloso come Jack Reacher. A Reacher basta poco tempo per intuire che troppe cose non tornano e che, nonostante il dispiegamento delle forze dell’ordine, la vita della testimone non è affatto al sicuro. Qualcuno potrebbe tradire. Mentre la temperatura non sale mai sopra lo zero e il conto alla rovescia prosegue implacabile, Reacher decide di indagare e, in quella situazione, c’è solo una persona cui può rivolgersi: il maggiore Susan Turner, la donna che ha preso il suo posto nell’esercito, al comando della 110a unità della polizia militare…

I dodici segni




Le avventure di Jack Reacher (12)

Manhattan, tre di notte. Un vagone della metropolitana semivuoto corre sotto la città. A bordo, Jack Reacher, l’eroe solitario che ha scelto una vita da vagabondo per le strade d’America. Mentre cerca di ammazzare la noia del viaggio, Reacher nota qualcosa di strano nel comportamento di una delle passeggere. Tutto in lei sembra corrispondere alle caratteristiche elencate in un documento segreto dei servizi segreti israeliani per individuare un terrorista suicida. Avvicinatosi alla donna, Reacher, spacciandosi per un poliziotto, le chiede di togliere la mano dalla borsa che tiene in grembo, ma invece del pulsante detonatore, la donna estrae una pistola e si suicida. Questa morte inspiegabile, l’intervento immediato di uomini del dipartimento di Stato e dell’FBI, nonché la rivelazione che la donna, Susan Mak, era un’impiegata del Pentagono, spingono Reacher ad addentrarsi nel mistero per vederci chiaro...

Niente da perdere




Le avventure di Jack Reacher (11)
Le piccole città sperdute nel Colorado: una si chiama Hope, l’altra, a pochi chilometri di distanza, si chiama Despair. «Speranza» e «Disperazione». Due opposti che non sembrano creare alcun problema a Jack Reacher, in fondo lui vuole soltanto un caffè prima di rimettersi in viaggio. A Despair, però, nessuno vuole stranieri tra i piedi e Reacher si ritrova prima in cella, poi espulso. C’è una sola cosa a cui Reacher tiene ancor più della sua libertà: la giustizia. Per vederci chiaro, per capire che cosa nasconda di così oscuro e minaccioso quel piccolo paese nel nulla, Reacher ha bisogno di un alleato. Lo trova in una poliziotta di Hope, Vaughan, una donna tanto bella quanto determinata che, come lui, vuole scoprire la verità. E, forse, riuscire così a dare un senso al dolore che la attanaglia… Jack Reacher non ha legami, non ha una casa, non ha particolari speranze ma non è nemmeno disperato, non ha un passato e del futuro non si preoccupa mai.

Vendetta a freddo




Le avventure di Jack Reacher (10)
Obiettivo: contattare urgentemente Jack Reacher. Problema: Reacher non ha fissa dimora. Molto controvoglia, dopo l’11 settembre è stato costretto ad ancorarsi alla civiltà per lo meno con un documento d’identità e un conto in banca,ma lui continua la sua esistenza nomade in difesa della verità e della giustizia. Soluzione: un versamento di 1030 dollari sul suo conto corrente. Una cifra che è anche un codice che solo Reacher può decifrare. È così che Frances Neagley, ex collega di Jack nella squadra speciale, lo contatta dopo anni di silenzio, e c’è una buona ragione per compiere questo tuffo nel passato: la giustizia. E soprattutto la vendetta: spietata e senza esclusione di colpi. Frances vuole riunire la squadra di un tempo perché qualcuno ha ucciso barbaramente uno di loro, Calvin Franz. Ed è così che la vecchia squadra si ritrova, solo per scoprire che Franz non è l’unico che manca all’appello. Chi sta uccidendo i vecchi compagni di Reacher, e perché?

La prova decisiva




Le avventure di Jack Reacher (09)
Sei spari esplodono improvvisi in una cittadina di provincia dell’Indiana. Sei colpi di fucile su una folla inerme, in una piazza del centro. A terra cinque corpi senza vita. Chi è stato? Perché? Domande che sembrano trovare risposta quando, poche ore dopo, viene arrestato un ex cecchino dell’esercito, James Barr. Le prove contro di lui sono schiaccianti, eppure lui sostiene che abbiano preso la persona sbagliata, e chiede una sola cosa: «Trovatemi Jack Reacher». Ma Jack Reacher è un uomo molto difficile da trovare. Dal giorno del congedo, l’ex maggiore della polizia militare vagabonda per il Paese, fedele solo a verità e giustizia. All’insaputa di tutti, però, dalle spiagge di Miami è già partito per l’Indiana: non tanto per aiutare James Barr, ma per onorare una promessa fatta quattordici anni prima e inchiodarlo definitivamente.

La vittima designata




Le avventure di Jack Reacher (08)

Xavier Francis Quinn: un nome rimasto nella memoria di Jack Reacher sin dai tempi in cui era maggiore della Polizia militare. Un criminale, un traditore del suo Paese e, soprattutto, un sadico assassino che ha ucciso barbaramente una collega di Jack che stava indagando su di lui ed era vicina a incastrarlo. Dieci anni dopo, Reacher non ha dimenticato. Adesso lui è tornato a lavorare con l’FBI e insieme con Susan Duffy, un’affascinante e coraggiosa federale, deve infiltrarsi in una banda di trafficanti. L’obiettivo è cercare di salvare un’agente sotto copertura sparita da più di due settimane. Ma a Reacher non serve molto a capire che dietro tutta l’organizzazione c’è il suo nemico di sempre, Quinn, e vuole due cose sole: giustizia e vendetta, finalmente. Per ottenerle è disposto a giocare il tutto per tutto, anche la sua stessa vita...

A prova di killer




Le avventure di Jack Reacher (07)
C’è un uomo sulle strade d’America, un duro dal cuore giusto, che ha deciso di tagliare i ponti con il passato e di vivere alla giornata, senza lavoro fisso, senza domicilio conosciuto. È Jack Reacher, ex maggiore della polizia militare, il cui unico scopo oggi è quello di evitare i guai. Ma i guai, purtroppo, inevitabilmente trovano lui. A stanarlo questa volta, sollecitando il suo aiuto, è M.E. Froelich, l’agente incaricata della protezione di Brook Armstrong, il vicepresidente degli Stati Uniti. La giovane donna, ex collega e amante di Joe, il fratello di Reacher morto in servizio anni prima, da poco promossa responsabile della sicurezza, vuole accertarsi che nell’organizzazione non ci siano crepe. Per verificarlo chiede a Jack di progettare l’assassinio del vicepresidente. Un compito impossibile per chiunque, ma non per lui. Ma è davvero solo una simulazione, quella che la bella e coraggiosa Froelich gli sta chiedendo?

Il nemico




Le avventure di Jack Reacher (06)

È il giorno di Capodanno: in uno squallido motel del North Carolina viene trovato il corpo di un generale dell’esercito. Pare un attacco cardiaco, ma la sua valigetta è sparita e nessuno sa che cosa contenesse. Jack Reacher, maggiore della polizia militare ha i suoi ordini: controllare la situazione. Solo che la situazione va subito fuori controllo, e in breve intorno a Jack le persone cominciano a cadere come tessere del domino. Qualcuno, all’interno dell’esercito, ha deciso di trasformarlo nel capro espiatorio ideale per un complotto di ben più vaste proporzioni: in fondo sta sui nervi un po’ a tutti ed è sacrificabile. Ma Jack non ci sta, ed è pronto a combattere, contro chiunque sia il nuovo nemico che l’ha messo al centro del mirino…

Colpo secco




Le avventure di Jack Reacher (05)

Ex maggiore della polizia militare, Jack Reacher ha mollato l’esercito e se ne va in giro per gli Stati Uniti, senza una meta precisa e con molto tempo per raggiungerla. Gli capita spesso d’incontrare tipi strani, un po’ come lui. Questa volta, a tirarlo su dall’asfalto rovente del Texas, c’è una donna, molto bella, che si chiama Carmen e che ha una storia da raccontare, piuttosto triste e complicata. C’entra un marito, decisamente violento e che sta uscendo di prigione, molti segreti di famiglia e una cittadina poco ospitale. Ma Carmen ha anche un piano, e per lei Jack è proprio l’uomo giusto al momento giusto...Colpo secco è un altro thriller in puro «stile Child»: sapientemente ritmato, ben congegnato e con ottimi personaggi. E con un Jack Reacher in gran forma: sempre solitario, sempre onesto, sempre pronto a difendere i deboli, come un antico paladino...

Via di fuga




Le avventure di Jack Reacher (04)
È dura per una donna restare nell’esercito, e puntare in alto. Molto dura. Quando la sergente Amy Callan e la tenente Caroline Cook vengono trovate morte nelle loro case, immerse nella vasca da bagno riempita di vernice militare, senza che sia possibile scovare una traccia, una sola impronta, i sospetti dell’FBI cadono su Jack Reacher. Ex poliziotto militare, solitario, un po’ sbandato, per non dire alla deriva, e amico di entrambe, il vecchio Jack sembra perfetto per riempire il profilo psicologico che qualche ambizioso agente speciale ha tracciato dell’assassino. Ma quando la sua estraneità risulta drammaticamente evidente, tutti si mettono a gridare al serial killer e Reacher si vede sbattuto senza tanti complimenti in prima linea un’indagine letale. Ma Jack non è certo il tipo da accettare imposizioni, figuriamoci se qualcuno prova a minacciarlo...In questo romanzo straordinariamente ingegnoso, Jack Reacher si dimostra quell’eroe inconfondibile che i suoi fan adorano: duro ma non spietato e capace di affrontare qualsiasi situazione. E Lee Child conferma il suo posto tra i grandi maestri internazionali del thriller.

Trappola mortale




Le avventure di Jack Reacher (03)
West Point, tredici anni di servizio nella polizia militare, una serie interminabile di medaglie e riconoscimenti: Jack Reacher ha deciso di ritirarsi a Key West, in Florida, a scavare fosse per piscine – un lavoro senza troppi problemi per un uomo che, di problemi, ne ha avuti fin troppi. Ma quando Costello, un detective privato di New York arriva a Key West e si mette a cercare proprio Reacher, finendo poi brutalmente ucciso prima di riuscire a parlargli, Jack capisce ch’è arrivato il momento di tornare in pista. E anche in fretta, se vuole salvare la pelle. Perché Costello stava cercando proprio lui? E chi lo aveva assoldato? La strada, sempre più pericolosa, verso la soluzione dell’enigma lo porterà a una terza, ancor più inquietante domanda: chi è davvero Hook Hobie, il mostruoso individuo coperto di cicatrici e con un uncino al posto della mano destra? Corri Jack, corri...

Destinazione inferno




Le avventure di Jack Reacher (02)
Una strada di Chicago, una bella giornata: l’ex maggiore Jack Reacher cammina tranquillo, come se il suo passato di eroe fosse stato soltanto un sogno. Vede una giovane donna, sola, con le stampelle, in difficoltà: le si avvicina, le parla. Un minuto dopo tre sconosciuti, pistole in pugno, li bloccano, li ammanettato e li costringono a salire su un furgone che schizza via. Chi sono i rapitori? E dove li stanno portando? Chi è la ragazza? Dice di essere un’agente dell’FBI, ma cosa nasconde dietro la sua imperturbabilità? Per Jack sembra esserci una sola certezza: si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. O forse no?

Zona pericolosa




Le avventure di Jack Reacher (01)

Nome: Jack Reacher, ex agente della polizia militare, un vero duro, onesto, coraggioso, praticamente una leggenda vivente. Luogo: Margrave, una tranquilla cittadina della Georgia rurale, dove non succede niente, dove è difficile immaginare che qualcosa possa succedere. Ora, quasi per caso, sull’onda di un vago ricordo, Jack arriva a Margrave, proprio nel momento in cui viene scoperto un efferato delitto. Mezz’ora dopo è arrestato per omicidio. Ma Jack non ha ucciso nessuno, perlomeno non a Margrave…