Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta Nella mente dell'ipnotista. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nella mente dell'ipnotista. Mostra tutti i post

Nella mente dell'ipnotista

Un vero thriller psicologico in cui l'autore ci fa conoscere a fondo la mente di Erik Maria Bark, l'ipnotista più in gamba di tutti. Ma anche lui ha dei segreti che verranno svelati man mano nella storia e che riguardano proprio la serie di omicidi che si sta verificando. Ecco allora le tecniche di ipnosi utilizzate per entrare nella mente di Björn, altro personaggio essenziale della storia. Un libro pieno di colpi di colpi di scena e ben costruito come al solito da Lars Kepler che ancora una volta non si risparmia e crea una trama avvincente intorno ai personaggi princpali. E che fine ha fatto Joona Linna? Ovviamente non lo svelo per non togliere il gusto della lettura, ma questo è un libro del quale vale davvero la pena prendersi tempo e tuffarsi nella storia se si vuole arrivare alla soluzione del caso. Insomma: un thriller affascinante da non perdere, forse il meglio riuscito fin'ora di tutta la saga.



I casi dell'ispettore Joona Linna (05)
«Ascolta solo la mia voce e nient'altro. Presto inizierò il conto alla rovescia... Entrerai in casa. La vedrai. E non avrai paura.»
Si chiama Erik Maria Bark ed è l'ipnotista più famoso di Svezia. È a lui che si rivolge la polizia quando un testimone è sotto shock e non parla. Adesso c'è un paziente che ha bisogno di lui: Björn è l'unico a sapere cos'è successo veramente in casa sua, cosa è accaduto a sua moglie, Susanna, e quali siano le tracce che lui stesso ha inavvertitamente cancellato. Sa tutto, ma non riesce a ricordare. E Björn deve ricordare, in fretta. Perché Susanna è solo l'ultima vittima di un killer che sta terrorizzando Stoccolma e che presto colpirà di nuovo. Il killer osserva, assedia. Filma tutto e invia il video alla polizia, come per sfidare le forze dell'ordine. Poi entra in casa, insegue le vittime stanza dopo stanza, e uccide. Perché è la morte in persona, e ha la certezza di essere inafferrabile. Erik Maria Bark è l'unica persona in grado di scovare, nella mente di Björn, degli indizi che permetteranno di fermare la strage. Quello che Erik non sa è che durante l'ipnosi emergeranno dei dettagli che lo riguardano. Dettagli del suo passato. Dettagli incriminanti. Quello che Erik non sa è che l'unica persona che si fidava di lui, l'unico poliziotto capace di raccogliere la sfida del killer, non può aiutarlo. Il poliziotto si chiama Joona Linna ed è scomparso nel nulla da un anno.