Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta I casi di Stephanie Plum. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta I casi di Stephanie Plum. Mostra tutti i post

Janet Evanovich

Janet Evanovich è nata nel New Jersey. Ha studiato arte e ha lavorato come segretaria prima di cominciare a scrivere, esordendo nel campo del romanzo rosa. Dopo averne pubblicati dodici si è dedicata al poliziesco e a Stephanie Plum, che è diventata la detective più famosa d'America: ogni sua nuova avventura conquista il primo posto delle classifiche.

I casi di Stephanie Plum

01 - Bastardo numero uno
02 - Due di troppo
03 - Tre e sei morto
04 - Non dire quattro
05 - Batti il cinque
06 - Sei nei guai
07 - Stephanie Ammazza Sette

Stephanie ammazza sette




I casi di Stephanie Plum (07)

Stephanie è alle prese con un compito semplice, all’apparenza: ripescare il latitante Eddie DeChooch, accusato di contrabbando di sigarette dalla Virginia. Eddie è ormai quasi in pensione, ma non ha perso le buone abitudini e la sua scomparsa scatena l’inferno. Molto presto Stephanie deve destreggiarsi con un cadavere crivellato di colpi nel giardino del latitante, due amici scomparsi e nessuna idea di come risolvere il caso. A complicare la situazione, già piuttosto difficile di per sé, ci si mettono la scoperta che perfino Nonna Mazur ne sa più di lei su Eddie e i suoi loschi traffici, le minacce di un mafioso locale e la proposta di matrimonio da parte di Joe Morelli. Forse Ranger potrebbe darle una mano, ma Ranger è disposto ad aiutarla solo se Stephanie finalmente si deciderà a dargli quello che lui desidera ardentemente...

Sei nei guai




I casi di Stephanie Plum (06)
Trenton, New Jersey. Un palazzo di proprietà dei Ramos, noti trafficanti d’armi, va a fuoco. Tra le fiamme – ma con una pallottola in mezzo alla fronte – muore Homer Ramos, rampollo di famiglia. Il tenebroso Ranger pare coinvolto e la nostra eroina, la cacciatrice di taglie Stephanie Plum, ha l’incarico di ritrovarlo. Affiancata dalla fida compagna Lula, una robusta ex prostituta dai modi spicci e dal grilletto facile, Steph si trova coinvolta nella rivalità tra la mafia locale e gli scagnozzi dei Ramos. Dopo aver distrutto – tra le fiamme, come sempre – l’ennesima auto, Stephanie deve ricorrere alla Balena Azzurra, la solenne e inossidabile Buick del ’53 ereditata dallo zio Sandor. Tra pericolosi appostamenti, pedinamenti, sequestri e, soprattutto, problemi con la linea e un enorme brufolo che le deturpa il viso, Steph trova il tempo per fare da dog-sitter al simpatico – e famelico – Bob, suo nuovo assistente a quattro zampe, e per ospitare l’incontenibile Nonna Mazur, ultraottantenne in cerca di un fidanzato e aspirante automobilista. E sul fronte sentimentale? Be’, l’agente Joe Morelli e Ranger hanno tutte le carte in regola per contendersi le grazie di Steph, fino a una svolta improvvisa quanto determinante…

Batti il cinque




I casi di Stephanie Plum (05)

Il lavoro scarseggia per Stephanie Plum, cacciatrice di taglie di Trenton, New Jersey. Ma in famiglia c’è un problema: lo zio Fred, detto il Tirchio, sembra sparito nel nulla. Unico indizio: problemi con l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti. Non che zia Mabel sia particolarmente addolorata della scomparsa del marito, ma quello che potrebbe sembrare solo un fastidioso disguido amministrativo si trasforma ben presto in una faccenda seria, almeno a giudicare dalle foto inquietanti che lo zio Fred nascondeva in un cassetto. Questa volta Steph è spalleggiata da Randy Briggs, programmatore di computer, e tallonata da un oscuro angelo custode, Bunchy, sedicente allibratore a caccia, pure lui, di Fred. Persino Joe Morelli, poliziotto e fidanzato storico della nostra eroina, sembra avere qualcosa da nascondere. Fra sparatorie, una serie di strani suicidi e un pugile maniaco che attenta alla sua vita, Stephanie deve affrontare, oltre ai consueti problemi di capelli, di linea e di automobili che non fanno il loro dovere, le spericolate iniziative dell’inossidabile nonna Mazur e le attenzioni sempre più esplicite di Ranger, tenebroso e affascinante collega...

Non dire quattro




I casi di Stephanie Plum (04)
È una calda estate a Trenton, soprattutto per Stephanie Plum, cacciatrice di taglie, non bella ma sexy, non coraggiosa ma incosciente: un’antieroina con un fantastico fiuto per i guai. E questa volta di guai in cui ficcarsi ce ne sono fin troppi, anche se il caso sembra piuttosto semplice: è sparita una ragazza, Maxine Nowocki, libera su cauzione dopo l’accusa di aver rubato la macchina del fidanzato. Sembrerebbe una banale lite tra innamorati, se il fidanzato non cominciasse a ricevere messaggi minatori cifrati... Per fortuna Stephanie può contare sull’appoggio di Lula, ex prostituta mastodontica con una predilezione per le armi di grosso calibro, e di Salvatore alias Saily Sweet, un chitarrista transessuale, grande esperto di enigmistica. Peccato però che l’agenzia di recupero cauzioni abbia deciso di assumere anche Joyce Barnhardt, storica rivale di Stephanie, specialista nel rovinare matrimoni. Proprio ora che l’agente di polizia Joe Morelli sembrava deciso a dare una svolta alla sua storia con Stephanie...

Tre e sei morto




I casi di Stephanie Plum (03)

Dov’è finito il vecchio Mo Bedemeier, accusato di porto abusivo d’armi e libero su cauzione? Compito ingrato per la cacciatrice di taglie Stephanie Plum, visto che il latitante in questione non è un pericoloso spacciatore, bensì un gelataio innocuo e benvoluto da tutti. Tanto innocuo, però, Mo non dev’essere, perché le indagini portano a scoprire scenari insospettabili e inquietanti, in cui Stephanie si trova suo malgrado invischiata… A bordo di una mastodontica Buick blu del ’53 la nostra eroina riesce a destreggiarsi tra inseguimenti, sparatorie e appostamenti. Al suo fianco, l’esagitata Lula, ex prostituta dai modi spicci, il tenebroso Ranger e l’agente Morelli, che in Stephanie vede ben di più di una semplice cacciatrice di taglie…

Due di troppo




I casi di Stephanie Plum (02)

Irresistibile, magnetica, divertente, Stephanie Plum, l’investigatrice più sexy e simpatica del mondo, torna con la sua seconda avventura. Questa volta è alle prese con un caso di omicidio. Ma col suo straordinario fiuto per i guai, le cose in breve si complicano tremendamente, suo malgrado. Tanto più quando, nel corso delle indagini, si imbatte niente meno che in Joe Morelli, poliziotto dal discutibile passato e dalla libido costantemente su di giri, con la cattiva abitudine di immischiarsi negli affari di Stephanie. Anche se in questo caso viene il dubbio che sia lei a finirgli tra i piedi, rendendogli il lavoro difficile e dando alla sua vita quel brivido in più, che certo non gli mancava. Non è professionale, ma è molto convinta, non è bella però è sexy, più che coraggiosa è assolutamente incosciente: Stephanie Plum è un’antieroina a cui ci si affeziona da subito.

Bastardo numero uno




I casi di Stephanie Plum (01)
Stephanie Plum è carina, solida, spiritosa, cresciuta nel pittoresco quartiere chiamato il Borgo di una città del New Jersey che invece di pittoresco non ha nulla. Quando malauguratamente si ritrova disoccupata, pensa di andare a chiedere aiuto al cugino Vinnie, che presta soldi a chi deve uscire di prigione fino alla data del processo, ma se i debitori non si presentano in tribunale spedisce sulle loro tracce degli agenti incaricati di catturarli e portarli alla polizia. E Stephanie capita proprio al momento giusto per occuparsi dell'incarico migliore: acciuffare l'irresistibile, affascinante, canagliesco Joe Morelli, con cui aveva avuto una torrida avventura, ora poliziotto in fuga accusato di omicidio.Munita di pistola, manette e spray antiaggressione, Stephanie si improvvisa agente di recupero cauzioni; ha a che fare con un campionario di maniaci sessuali, ubriaconi e perditempo, e si ritrova coinvolta in vicende paradossali che però conducono tutte allo stesso mistero di cui Morelli sembra la chiave. E come se non bastasse, un pericoloso assassino, completamente pazzo, non vede l'ora di metterle le mani addosso e ridurla in fin di vita...