Ultime recensioni

Giochi d'ombra

Un bel libro in cui cui il detective che indaga fa quasi da spettatore, così come il lettore. La storia si dipana attraverso continui flash back degli amici di David che, ognuno per i suoi motivi, hanno un movente per commettere l'omicidio. Ecco allora che ripercorriamo, insieme alla polizia, la storia di cinque amici dagli anni dell'università al giorno fatale e vediamo evolversi la loro vita attraverso le loro stesse parole. Un giallo avvincente che si apre agli occhi del lettore capitolo dopo capitolo e che cattura l'attenzione facendo rivivere tutta la storia, cominciata con una vacanza al mare molti anni prima e che finisce con un colpo di scena finale che solo il detective, sempre comunque marginale nel racconto, aveva forse intuito.



La trama:

New York, 31 dicembre. Il magnate della finanza David Bellino attende l’arrivo del nuovo anno con un gruppo di vecchi amici e la fidanzata Laura. Nessuno però ha davvero voglia di festeggiare. Gli amici hanno accettato l’invito di David solo per poter finalmente fare i conti con l’uomo che, in momenti diversi, ha distrutto la loro esistenza, portandoli all’infelicità. Ma non ne avranno il tempo, almeno non tutti: David viene ritrovato morto nel suo studio, ucciso da un colpo di pistola. Una vendetta? Ma di chi? E perché? Tutti avevano un movente, e tutti sembrano avere un alibi. Durante i lunghi interrogatori della polizia riaffiorano ricordi dolorosi che, come in un assurdo caleidoscopio, si confondono nel gioco di ombre che avvolgono le loro vite...
Tra la Berlino del dopoguerra, un esclusivo collegio inglese, i bassifondi e i quartieri alti di New York, Charlotte Link tesse una tela di relazioni ambigue e pericolose.

Nessun commento:

Posta un commento