Il segreto della libreria sempre aperta

Un libro che parla di segreti custoditi in altri libri, già questo è un motivo per essere letto. Se po questi libri nascondono al loro interno un segreto da svelare diventa ancora più avvincente. Tra viaggi nella sede di Google ed amici hacker che tentano di risolvere il mistero dei libri e delle librerie che li contengono ci si trova subito immersi in un mondo fatto di una setta di bibliofili e codici da decifrare. La soluzione arriverà poi da una semplice e bella intuizione ed il messaggio nascosto sarà così semplice e contemporaneamente vero, di una verità che tutti sappiamo ma che ogni tanto è giusto essere ricordata.




La trama:
Centrifugato fuori dalla sua vita di rampante web designer di San Francisco a causa della crisi, Clay Jannon atterra sulla soglia di una strana libreria, dove viene immediatamente assunto per il turno... di notte. Dopo pochi giorni di lavoro, Clay si rende conto che la libreria è assai più bizzarra di quanto non gli fosse sembrato all’inizio. I clienti sono pochi, tornano in continuazione e non comprano mai nulla: si limitano a consultare e prendere in prestito antichi volumi collocati su scaffali quasi irraggiungibili. È evidente che il negozio è solo una copertura per qualche attività misteriosa... Clay si butta a capofitto nell’analisi degli strani comportamenti degli avventori e coinvolge in questa ricerca tutti i suoi amici più o meno nerd, più o meno di successo, tra cui una bellissima ragazza, geniaccio di Google... E quando alla fine si decide a confidarsi con il proprietario della libreria, il signor Penumbra, scoprirà che il mistero va ben oltre i confini angusti del negozio in cui lavora...

Nessun commento:

Posta un commento