La chiusa n. 1




Le inchieste di Maigret (18)
Un bel tipo, quell'Émile Ducrau! Tanto che, quando se lo trova davanti – alto e massiccio quasi quanto lui, e spudoratamente, ingenuamente fiero nell'elencare con aria di sfida le sue chiatte, le sue cave di sabbia, i suoi figli e le sue donne (uno che ha cominciato come semplice macchinista!), e strafottente, per sovrammercato, benché solo poche ore prima qualcuno abbia tentato di farlo fuori –, Maigret non può fare a meno di rallegrarsi al pensiero di avere di fronte, per la prima volta da tanto tempo, «un personaggio che vale veramente la pena di conoscere». Ma chi è stato ad appioppare a quello che tutti chiamano «capo» una coltellata nella schiena e a spingerlo nell'acqua del canale? E perché due giorni dopo suo figlio viene trovato impiccato? E ancora: di chi, o di che cosa, ha paura l'esile ragazza bionda, perduta in una sorta di malinconica demenza, che vive sulla chiatta del vecchio Gassin, proprio sotto casa di Ducrau – e di chi è figlio il bambino a cui dà amorevolmente il seno?
L'Écluse n° 1 fu scritto al castello della Richardière nell'aprile del 1933 e pubblicato nello stesso anno.

Nessun commento:

Posta un commento