L'ottava confessione




Le indagini delle «donne del club omicidi» (08)
una mattina come tante, a San Francisco, e Cindy Thomas sta dirigendosi verso la redazione del Chronicle quando qualcosa attira la sua attenzione. Una piccola folla di barboni disperati si accalca intorno a un mucchio di stracci, che a un’occhiata più attenta si rivela un uomo, o meglio quel che ne resta, visto che è stato picchiato selvaggiamente e finito con numerosi colpi di pistola al volto. L’istinto di cronista di Cindy si risveglia, ma nessuno sa dirle chi fosse realmente il morto. I disperati che aiutava lo chiamavano Bagman Jesus, e tutti hanno una bella storia su di lui da raccontare. Ma allora chi poteva volergli tanto male? Cindy chiama subito la sua amica Lindsay Boxer della Omicidi, ma Lindsay non può dedicare troppe energie a un caso di così basso profilo. Anche lei ha le sue gatte da pelare: il jet set della città è percorso da una scia di morte. I primi sono stati Isa ed Ethan Bailey, belli, ricchi, sani, felici, trovati cadaveri nella loro villa hollywoodiana. Nessun segno di effrazione, nessuna impronta e soprattutto nessuna traccia di violenza sui corpi. E l’elenco è destinato a continuare… Troppi assassinii e troppo poche risposte. Alle donne del club omicidi il compito di trovarle.

Nessun commento:

Posta un commento